Written by 05:59 Attualità, Melegnano

Il disegno di legge Zan è stato affossato. Ma qual è la vera Italia?

di Luisa Salvatori

Il disegno di legge Zan è stato affossato definitivamente da una politica che non mi appartiene.

Immagini volgari, parole insopportabili, manifestazioni di ignoranza, hanno rappresentato la maggioranza del nostro Parlamento.

Commentare tutto questo è apparentemente facile, esprimere la nausea e l’insofferenza di un atto politico drammatico, anacronistico e spietato contro la libertà e i diritti di tutti.

Come sindaca sono parte della categoria ed è per questo che mi sento tradita e profondamente delusa. I valori che difendo sono la dignità e i diritti di tutti, senza fermare il futuro di una società ormai cambiata.

Mi chiedo, quale è la vera Italia?

Quella delle urla della destra reazionaria e omofoba nel momento dell’affossamento del disegno di legge, quella degli assalti alla sede della Cgil in nome di una libertà dal vaccino? O quella delle manifestazioni per gridare e pretendere diritti sacrosanti o quella che manifesta con rigore e rispetto delle regole?

Probabilmente l’Italia non è una cosa sola, ma l’insieme di tutto questo.
La considerazione che salta all’occhio è che ci serve forse una classe politica che guidi il Paese a vette più alte, anziché essere trascinata verso il basso

Quello che mi rassicura è la certezza che il Paese è sicuramente più avanti della politica e la piazza di Milano di giovedì sera l’ha ampiamento dimostrato, con la sua dignitosa protesta.

Io non mi arrendo e sono al fianco di tutti coloro che in questa legge riponevano speranza di un futuro migliore.

In apertura, le diverse manifestazioni che negli scorsi mesi in  tante città italiane si sono svolte a sostegno del disegno di legge Zan (foto, sky tg24)

(Visited 147 times, 1 visits today)
Close