Written by 04:44 Cultura, news

“Ritorno a Cerro al Lambro”. Mostra fotografica curata da Alessandro Brasile

di Elisa Barchetta

«Un laboratorio fotografico e una mostra collettiva d’indagine paesaggistica, incentrati sulla documentazione del territorio comunale e la ricerca di una corrispondenza fra il luogo e l’abitare. Quelle strade invisibili per la noia, quotidianamente battute fra andata e ritorno, delle quali per tanto tempo ci siamo privati e così del viaggio, sono tornate ad essere elemento necessario per l’autoconciliazione. Un’aperta riflessione non solo sul luogo ma sul tempo dell’abitare, ora che tutto sembra aver cambiato velocità e traiettoria».

Questo e molto altro è Ritorno a Cerro al Lambro, la mostra curata da Alessandro Brasile che si terrà dal 24 settembre all’8 ottobre prossimi al Centro Civico di piazza Roma.

Brasile ha lavorato a livello internazionale ed è regista del lungometraggio Fashion Victims, sulla condizione delle lavoratrici della filiera tessile nel sud est dell’India, nello stato del Tamil Nadu. Si è anche occupato di aiutare i ragazzi nelle zone più difficili delle Filippine ad appassionarsi alla fotografia collaborando con la Stairway foundation.

Il suo approccio è originale: un corso di fotografia con l’obiettivo dichiarato di sollecitare nei partecipanti la ricerca di uno sguardo personale attraverso il cui filtro osservare e riosservare il territorio. Non una mera esplorazione paesaggistica, dunque, ma l’espressione di una visione multipla offerta dai dodici osservatori che hanno partecipato al laboratorio.

Una forza suggestiva generata da questi diversissimi sguardi «in cui nulla si è rivolto a idee di bellezza precostituite, accettando la sfida con noi stessi di guardare in modo aperto a ciò che potrebbe sembrar banale una volta fotografato».

«Un territorio, quello di Cerro al Lambro, che per posizione geografica e storia si presenta come frontiera, luogo di strappi ma anche di congiunzioni. Di questo ambiente, attraverso i singoli racconti di ognuno dei dodici autori esposti, emergono bellezze e contraddizioni, trovando anche in ciò che di meno bello ci circonda, uno sguardo amorevole. Questo rivela una necessità umana di stare nell’ambiente e contribuire alla costruzione del paesaggio con la propria presenza, in uno scambio circolare. In questo racconto complessivo, diverso dalla somma delle sue parti, si trova un invito alla condivisione, la richiesta di un contributo a completare la visione con lo sguardo del pubblico».

In alto, foto di © Gianfranco Bertagnoli; sotto, foto di © Alessandro Chelucci. In apertura, foto di © Stefano Foroni.

Immagini e parole di Alessandro Airoldi, Alessandro Brasile, Alessandro Chelucci, Antonio Napoli, Daniela Amedali, Daniela Servidati, Davide Paolo Carelli, Elena Parati, Gianfranco Bertagnoli, Martina Letizia Brogni, Silvia Guffanti, Stefano Foroni

Orari

Venerdì 24 settembre vernissage ore 18:30 – Sabato 25, domenica 26 settembre ore 10 – 19 – Lunedì 27 settembre – Venerdì 1 ottobre ore 17 – 19 – Sabato 2, domenica 3 ottobre (sagra di Cerro) ore 10 – 19 – Lunedì 4 ottobre – venerdì 8 ottobre ore 17 – 19.

 

(Visited 149 times, 2 visits today)
Close